Sottotetto abitato o non abitato: guida al corretto isolamento.

Vuoi scoprire come avere un corretto isolamento di un sottotetto? Ottimo! Il nostro articolo parla in maniera specifica del sottotetto abitato e non abitato. Vediamo subito come ci si comporta.

Chi ha un sottotetto sa che occorre avere maggiori attenzioni in quella particolare area della casa. La più importante è quella dell’isolamento. Esso si rende necessario sia nel caso in cui il sottotetto è abitato sia se non è abitato.

Isolare il sottotetto è importante

Iniziamo col dire che isolare il sottotetto è fondamentale per poter scongiurare le perdite di agenti atmosferici, come la pioggia. Ma anche per poter rendere lo spazio presente decisamente più confortevole. Non si esclude che un corretto isolamento sia anche un repellente per alcuni agenti patogeni, quali le muffe che si localizzano in ambienti umidi.

La soluzione? Creare una vera e propria membrana sottile ma allo stesso tempo completamente impermeabile ed isolare la zona dall’ambiente esterno.
Isolare il sottotetto consente anche di risparmiare del calore che verrebbe facilmente disperso nell’aria. Questo non solo consentirà un risparmio ambientale, ma anche economico in quanto si spenderà decisamente meno per riscaldare la zona.

Sottotetto non abitato

Quando si ha un sottotetto non abitabile, la spesa si riduce al minimo perché solitamente la superficie è molto piccola. In questo caso, isolare porterà molti benefici in quanto il calore si fermerà all’ultimo piano riscaldato. I benefici sono molteplici: aumento del comfort dell’ultimo piano abitabile, notevole risparmio economico e aumento del valore dell’immobile migliorando la classe energetica oltre a contribuire a limitare le emissioni di gas ad effetto serra.

Sottotetto abitato

Quando si ha invece, un sottotetto abitato, solitamente chiamato mansarda, il lavoro deve essere più accurato e specifico. Bisogna respingere il calore estivo verso l’esterno e trattenere il calore interno in inverno, in modo da ottenere un comfort abitativo sostenibile. Così, si protegge l’unità abitativa dagli sbalzi termici esterni. Il lavoro per un isolamento adeguato, va effettuato anche sulle pareti perimetrali che sono perennemente esposte alle intemperie.

Per un ottimo isolamento del sottotetto, ti ricordiamo inoltre, di rivolgerti a persone qualificate. Per ulteriori consigli sui migliori materiali, ti invitiamo a visitare il nostro sito. I nostri esperti del settore saranno a tua completa disposizione!

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *