L’isolamento termico del terrazzo

Le nostre abitazioni molto spesso non sono ben isolate, per cui durante l’inverno capita che l’aria calda si disperda con un’elevato aumento dei prezzi del gas. Importante controllare tutti gli ambienti della casa, proprio per evitare questa dispersione. Un’ambiente che a volte non viene molto considerato è il terrazzo.

Questa zona della casa, anch’essa ha bisogno di un giusto isolamento termico, soprattutto se al di sotto sono situate delle stanze abitate. Se si tratta di un terrazzo piano, l’umidità è il primo fattore che subito si nota. Per fare in modo che l’umidità non si formi, il terrazzo deve essere ben impermeabilizzato, con giusti materiali e una giusta messa in opera. Oltre alla impermeabilizzazione del terrazzo bisogna prendere in considerazione anche il vapore che si forma al di sotto di questi strati impermeabili.

L’isolamento termico di un terrazzo può avvenire in due modi:

– con la collocazione di uno strato isolante da mettere sotto la guaina impermeabilizzante; come accennato prima, bisogna aggiungere una barriera antivapore tra i pannelli solari e il massetto.

Inserendo questa barriera si evita il formarsi dell’umidità derivante dal solaio, che potrebbe in seguito condensarsi sullo strato isolante. Il vapore che si forma, essendoci la guaina impermeabilizzante, può far creare delle bolle d’aria nel rivestimento facendo cosi alzare il pavimento. Al contrario, il vapore acqueo può filtrare nel soffitto.

– con il sistema del tetto rovescio, cioè in cui lo strato isolante viene posato sopra la guaina impermeabilizzante e non sotto. Utilizzando questo sistema si elimina anche l’uso della barriera antivapore, perché la funzione viene svolta dalla guaina stessa. La pavimentazione, che deve coprire i pannelli isolanti, dovrà essere ben pesante in modo da saldare bene il tutto.

Isolamento ecologico

Negli ultimi anni, oltre ad un isolamento classico, si sta diffondendo sempre più un isolamento con un basso impatto ambientale, si tratta di isolamenti ecologici. Queste coperture consistono nella creazione di giardini con alberi o piccoli cespugli, costruiti sopra la guaina impermeabilizzante.
La creazione è molto semplice; sopra la copertura esistente si posiziona un materassino impermeabile, al quale si aggiunge una guaina protettiva con uno strato drenante. Tra la terra e lo strato drenante va posizionato uno strato di tessuto.

Consigli per risparmiare

Prima di effettuare un lavoro per isolare un terrazzo, si consiglia di rivolgersi a più ditte, per avere un confronto in base al prezzo. Molto utile fare delle ricerche su internet e confrontare almeno due o tre ditte, cosi da capire quale sia la migliore in base al rapporto qualità/prezzo. Altro consiglio molto utile, può essere quello di chiamare una ditta e far eseguire un sopralluogo gratuito, cosi facendo si potrà avere un preventivo preciso sul lavoro da eseguire.

Agevolazioni fiscali per terrazze

Come per altre agevolazioni fiscali, per esempio la ristrutturazione di una facciata di un edificio, anche per l’isolamento termico di un terrazzo, si può richiedere un’agevolazione fiscale del 65% inerente le spese sostenute. Il rimborso avviene solo se viene dimostrato il reale miglioramento del risparmio energetico all’edificio.

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *