Le impermeabilizzazioni per gli edifici

Scopri come dire addio ad infiltrazioni d'acqua e muffa

Impermeabilizzare un edificio è molto importante per evitare infiltrazioni d’acqua e comparsa di muffe che, con il passare del tempo, possono deteriorare le pareti. 

L’impermeabilizzazione è l’attività di stesura di un impasto che può essere di forma liquida, solida o pastosa. Grazie alla membrana che andrà a ricoprire la superficie si eviterà non solo il rischio di infiltrazioni ma anche il passaggio di acqua di risalita.

Impermeabilizzazione tetti e terrazzi

Non esiste una soluzione univoca per l’impermeabilizzazione di tetti e terrazzi perché ogni prodotto presenta vantaggi e svantaggi e va scelto in base alle esigenze dell’edificio. Tra i prodotti in commercio ci sono diversi tipi di membrane: bituminose, polimeriche e autoadesive. Le membrane bituminose hanno un elevato contenuto innovativo e tecnologico, ideali sia per l’impermeabilizzazione di edifici ed infrastrutture dall’acqua meteorica e tellurica, che per la protezione di manufatti edili, di calcestruzzo ed acciaio. Le membrane polimeriche sono composte in parte da bitume e in parte da materiali plastici come, per esempio, il PVC. Le membrane autoadesive possono essere composte sia da bitume che da polimeri e sono di più facile applicazione.

Impermeabilizzazioni scossaline, grondaie e pluviali

Per evitare infiltrazioni d’acqua vengono applicate nelle pareti esterne di una costruzione delle coperture definite scossaline. Quest’ultime svolgono la funzione di preservare l’edificio dai deterioramenti causati non solo dall’acqua piovana ma anche degli agenti atmosferici, come per esempio la neve.

Possono essere fatte di diversi materiali: alluminio, rame, acciaio, lamiera,  ma tutte assolvono la funzione di preservare le pareti dai problemi legati all’umidità e alle infiltrazioni soprattutto in quelle parti dove la presenza di giunti, opere murarie ed intercapedini delle superfici orizzontali agevolano l’entrata di acqua.

Hanno la caratteristica di essere molto versatili e quindi si adattano alla maggior parte delle superfici, la messa in opera, inoltre, è abbastanza facile e non prevede interventi di manutenzione troppo onerosi e invasivi. Vengono prevalentemente applicate su tetti, balconi, pensiline e lucernari ma, vista la loro adattabilità, trovano impiego anche come elementi protettivi di pannelli termoisolanti e nei sotto davanzali. Si adattano anche alle pareti verticali, per proteggere le falde del tetto e, grazie alle attaccature specifiche vengono usate anche per proteggere le canne fumarie disposte nei tetti.

Le scossaline usate per impermeabilizzare il tetto di un edificio sono in genere di rame, alluminio, acciaio e lamiera. Gli edifici di nuova costruzione utilizzano le scossaline anche per parapetti, muretti e pareti di recensioni.

Le grondaie sono dei condotti dove passa l’acqua piovana che verrà poi raccolta dal tubo pluviale. I canali di gronda e i pluviali svolgono la funzione importantissima di smaltimento dell’acqua piovana se questo non avviene o ci sono delle perdite, i danni causati dalle infiltrazioni possono ripercuotersi sull’intero edificio.

Per impermeabilizzare un canale di gronda esistono in commercio dei prodotti elastomerici che, aderendo al metallo, riescono a creare un nuovo strato e coprire quello rovinato. È possibile acquistare anche dei kit di riparazione che permettono di realizzare una guaina impermeabilizzante a base di gomma liquida che va stesa direttamente sul canale di gronda e sul tubo pluviale.

Related posts

4 comments for this post
  1. Giovanni

    Non sapevo nulla riguardo l’impermeabilizzazione perchè ho sempre fatto fare a chi di mestiere. Ora che ne so un pò di più, la prossima volta saprò anche quale tipologia scegliere, e per questo mi affiderò a voi di Fomed senza dubbio. Grazie mille!

    • Redazione

      Caro Giovanni siamo molto soddisfatti di questo. Noi di Fomed siamo convinti che un cliente informato e consapevole sia sicuramente molto contento della sua scelta, ecco perchè cerchiamo il più possibile di trasmettere consigli, curiosità e suggerimenti non solo in azienda ma anche sul web. Ti aspettiamo al più presto.

  2. Tania

    Articolo utilissimo. Grazie Fomed per avermi fatto comprendere alcuni dettagli che mi sfuggivano riguardo quale tipo di impermeabilizzazione scegliere per la mia casa.

    • Redazione

      Grazie Tania, siamo felici che tu sappia qualcosa in più adesso riguardo l’impermeabilizzazione grazie a noi. Se hai bisogno di ulteriori informazioni o consigli nella scelta non esitare a contattarci. A presto.

Leave your comment Required fields are marked *