Lattoneria edile: come scegliere i migliori prodotti

In cosa consiste la lattoneria edile

Quando si parla di opere di lattoneria edile si intendono tutte quelle lavorazioni eseguite da artigiani specializzati nel realizzare prodotti principalmente in lamiera, quali canalizzazioni, canali di gronda, scossaline e molto altro.

Ciò significa eseguire ex novo delle creazioni specifiche, tenendo conto delle necessità del cliente, quindi in base all’estetica e alla destinazione d’uso a cui sono destinate.
Per eseguire prodotti di questo tipo è fondamentale potersi avvalere di macchinari specifici, cioè di macchine piegatrici elettriche oppure a bandiera. Questi strumenti lavorano sfruttando le tecniche di pressopiegatura, per gronde e scossaline e di profilatura a rulli per i tubi pluviali. Tutti gli accessori aggiuntivi vengono invece realizzati tramite la tecnica dello stampaggio.
A prescindere da come vengono creati prodotti di questo tipo, esistono materiali differenti da preferire in base a ciò che si vuole ottenere.

Quali materiali usare

I materiali più utilizzati per realizzare opere di lattoneria sono rame, acciaio inox, lamiera e alluminio. Ognuno risulta essere specifico per differenti tipi di lavorazioni e prodotti.

Rame

Il rame ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e risulta essere particolarmente adatto quando si ha la necessità di andare a creare elementi inerenti alla copertura degli edifici, come ad esempio gronde o pluviali. Infatti, questo è un materiale molto resistente e non va incontro a fenomeni di corrosione. Quindi adatto a essere esposto alla forza di agenti atmosferici anche molto aggressivi, senza riportare conseguenze di sorta. Infine, è facilmente modellabile per cui si può impiegare in molteplici contesti, oltre ad essere molto apprezzato dal punto di vista estetico per via dell’aspetto elegante e curato.

Acciaio

L’acciaio, così come il rame, non si deteriora e presente specifiche proprietà di resistenza alla corrosione, per cui può essere impiegato senza problemi per zone molto umide o soggette a scarichi d’acqua. Essendo particolarmente duro, non si deforma facilmente quindi risulta essere più oneroso dal punto di vista economico. L’acciaio può essere preverniciato per consentire applicazioni industriali di alto profilo, mentre l’acciaio inox non si colora, mantenendo così la lucentezza tipica del materiale.

Alluminio

L’alluminio è molto apprezzato per via della sua consistenza leggera e flessibile. Oltre ad essere molto versatile in quanto materiale durevole e moderno. Grazie alla sua consistenza e al costo contenuto, l’alluminio è ideale per le grandi lunghezze.
Questo materiale presenta un’ottima resistenza alla corrosione, anche se meno durevole del rame. Anche in questo caso, è possibile trattare l’alluminio con colorazioni speciali, in modo da creare particolari abbinamenti estetici e funzionali.

Lamiera

La lamiera può essere preverniciata a forno, così da creare prodotti altamente personalizzati che si vanno a integrare alla perfezione con il contesto in cui saranno inseriti. Per contro, è un materiale poco resistente e soggetto a facile deterioramento.

Si capisce quanto la destinazione d’uso e le specifiche tecniche delle lavorazioni possono incidere sulla scelta del miglior prodotto per realizzare diverse tipologie di opere di lattoneria edile.

La nostra azienda consiglia sempre ai propri clienti il prodotto adatto in base al risultato che ci si aspetta e al budget a disposizione.

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *