Isolamento acustico: materiali e interventi per un risultato perfetto

Perché isolare acusticamente la casa?

L’isolamento acustico della casa, ma anche di uno studio o di un ufficio, è di fondamentale importanza sia perché assicura la privacy e sia per condurre in generale una vita più sana.
L’inquinamento acustico, ossia l’esposizione continua a rumori di vario genere, spesso può essere motivo di stress o di altre malattie psicosomatiche.
L’isolamento acustico può essere effettuato in diversi modi. A seconda del risultato che si vuole ottenere, il consiglio è di rivolgersi sempre ad aziende competenti, per avere la certezza che venga fatto un lavoro ad hoc.

Come ottenere un perfetto isolamento acustico

Dobbiamo innanzitutto capire quali sono i materiali isolanti esistenti, che si dividono principalmente in due categorie.

  • Materiali sintetici: sono i più utilizzati in quanto presentano una serie di vantaggi. Permettono infatti di procedere alla messa in opera in modo semplice ed in tempi decisamente rapidi. è possibile ottenere il risultato desiderato nel giro di solo qualche ora.
    Vi sono materiali isolanti sintetici di ottima qualità, pur essendo molto economici. I migliori sono senza dubbio il poliuretano che si presenta come una schiuma e il polistirolo, che tutti conosciamo. Sono entrambi di facile applicazione per via della loro flessibilità. Ottima anche la perlite, utilizzata solitamente insieme al cemento.
  • Materiali minerali: solitamente utilizzati non soltanto per isolare acusticamente ma anche a livello termico. Se la ditta con la quale vi consultate ritiene che i muri da isolare siano compatibili con questa soluzione, valutate questa opzione. Potrebbe essere decisamente conveniente per avere, con un unico intervento, la casa ben protetta non solo dai rumori ma anche dal caldo e dal freddo.
    Tra i materiali minerali vanno sicuramente per la maggiore le lane di vetro e di roccia, che sono sostanzialmente fibre e possono essere compattate grazie a particolari resine. Anche il sughero e il legno truciolato hanno ottime proprietà isolanti.

Come scegliere i pannelli isolanti

I pannelli isolanti si differenziano per misure, spessore e densità. La scelta dipende innanzitutto dalla situazione di partenza e quindi dal tipo di abitazione.
La soluzione considerata in linea di massima più efficiente è inserire i pannelli all’esterno della casa. Tuttavia non si tratta di un intervento di semplicissima attuazione, per cui spesso si procede ad isolare le pareti interne. In tal caso dovranno essere scelti dei pannelli sottili purché con una buona densità. Questo per assicurare comunque ed in maniera eccellente l’effetto isolante.
Per quanto riguarda l’applicazione dei pannelli, molto dipende dal tipo di rumori dai quali ci si vuole isolare. Se, ad esempio, si necessita di un isolamento dalla strada sarà preferibile applicarli sulle pareti. Mentre se in un contesto condominiale si necessita di privacy sarà opportuno un isolamento a pavimento e a soffitto.

L’attenzione ai materiali da utilizzare è indispensabile non solo per garantire un ottimo isolamento acustico, ma anche perché vi sono frequentissimi casi di formazioni di muffe. 
Tenete presente anche che si tratta di un lavoro destinato a durare nel tempo. Per questo sarebbe decisamente sconveniente l’utilizzo di materiali poco sicuri, infiammabili o scadenti.
In ultimo, ricordate di privilegiare degli infissi di buona qualità per ottenere un isolamento completo e ben fatto.

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *